SALAATTESA

Il talk di Radio Contatto

Tutti i lunedì alle 18 con Martino e Fabio affrontiamo un tema, senza pretendere di insegnare alcunché, ma semplicemente perché pensiamo sia doveroso "parlarne".

Il nostro obiettivo è mettere a disposizione il microfono soprattutto alle persone che non spesso vengono interpellate.

Nella nostra Sala d'Attesa è ben accetto chi vuole regalarci, con garbo, la sua opinione e chi accetta di metterla almeno in discussione.

SALA D'ATTESA - PUNTATA 6

Tatuaggi e Cicatrici

Nella precedente puntata di Sala d'Attesa abbiamo parlato di tatuaggi in compagnia della dottoressa Antonella Olivo (psicologa) e di Claudio Ciliberti (Tribal Tattoo Torino).

Il tatuaggio non è semplicemente una moda ma un mezzo per esprimere un cambiamento, Claudio ha affermato che "il tatuaggio è una cartolina che mandi a te stesso": la pelle è in questo caso una tela dove l'inchiostro "ferma quel preciso attimo della vita che vuoi ricordare".

La D.ssa Olivo ha invece sottolineato che il tatuaggio esiste da sempre e che un processo psicologico. La "distorsione cognitiva", può portarci all'errore attribuendo agli altri un pensiero che invece siamo noi stessi "a pensare".

Quello che quindi molto semplicemente chiamiamo "stereotipo" ha un motivo psicologico.

 

Ma per sapere meglio di tutto ciò non ci resta che collegarvi lunedì 12/11 alle 18. Questa volta oltre ai tatuaggi parleremo di cicatrici: le cicatrici sono segni sulla nostra "tela" che non abbiamo scelto. Se quella tela viene guardata "dall'interno" possiamo cercare tutte le date di ogni singolo evento e ripercorrerle grazie ai ricordi. Se lo vogliamo, s'intende.

Lunedì fateci compagnia: bella musica e qualche pensiero "di gruppi" con Martino, Fabio, la D.ssa Antonella Olivo e Claudio Ciliberti.

03/02/2017, 15:39

lemandorle, metatron, musica, notizie, notizie musicali



LEMANDORLE-:-quello-che-è-successo-mentre-eravate-sotto-gli-ombrelloni


  Decretati i Re indiscussi della scena pop italiana da spiaggia sulle colonne della REPUBBLICA da Ernesto Assante, Lemandorle nel giro di poche settimane si sono fatti portavoci e paladini dell’indie d’autore capace di conquistare senza problemi web



LEMANDORLE : quello che è successo
mentre eravate sotto gli ombrelloni

Decretati i Re indiscussi della scena pop italiana da spiaggia sulle colonne della REPUBBLICA da Ernesto Assante, Lemandorle nel giro di poche settimane si sono fatti portavoci e paladini dell’indie d’autore capace di conquistare senza problemi web e frequenze radio, arrivando sino al TG3 RAI nazionale grazie al singolo "Le Ragazze"

E’ toccato sempre a loro chiudere la rassegna live DEEJAY on Stage a Riccione lo scorso 23 agosto, su invito dello stesso network che per primo ne ha riconosciuto il talento.


Nonostante la loro identità rimanga tuttora sconosciuta, questa coppia di producer, musicisti e autori ha saputo attirare l’attenzione dei canali più disparati passando dall’ occhio indiscreto di DAGOSPIA sino  a quello più patinato del CORRIERE DELLA SERA su IO DONNA.


Un singolo intelligente e che funziona: un brano che strizza l’occhio all’EDM con una fresca e leggera ironia pop: una giornata afosa e una spiaggia affollata, amori estivi, la musica che sbuca ovunque, i brividi sui corpi appena usciti dall’acqua. Una fotografia a colori, scandita da un beat che fa battere a tempo il piede presentata da un video peculiare che racconta una Milano deserta dove due amiche cercano l’estate tra il sole di Parco Lambro e i tropici in Via Padova.

Ma il duo dei producer barbuti colpevole di aver creato il tormentone virale dell’estate non si ferma qui: chiude la bella stagione e torna in pista con un attualissimo remix del producer più chiacchierato del momento: il brano Nikes di Frank Ocean diventa così il più nazional popolare "Le Superga di Frank Ocean", un tributo spassionato, ironico e rigorosamente al passo coi tempi, disponibile su audiomack per gli amanti delle playlist più audaci. Non ci resta che attendere che questa nuova case history del mercato nostrano, scoperta da Metatron e Sony, torni al più presto a stupirci dopo averci dimostrato che le cattive ragazze vanno veramente dappertutto ...e i ragazzi no.
MANAGEMENT
pietro@metatrongroup.com

 
UFFICIO STAMPA
press@metatrongroup.com


1
Create a website