Radio Contatto

LOGORASSEGNA

Segui la 

Rassegna

Teatrale

Backstage


Ascolta 

le JAm e

i Concerti

Birra Ceca

birra-ceca-pub-82-rivoli
templategratisonepagetemplateonepagegratias

Segui

La Festa

della Musica

​a Torino!

birra-ceca-pub-82-rivoli
tempaleonepage

Il Progetto di Radio Contatto


Dal 2012

la web radio che collabora

con il mondo musicale underground italiano


LOGOCONTATTO

Radio Contatto nasce nel 2013 con una ispirazione fortemente teatrale, dato che i suoi fondatori da oltre 20 anni, ormai, si esibiscono sui palchi di tutta Italia.

La passione per la musica ci porta verso l'underground italiano perché pensiamo che la missione della web radio sia quella di promuovere e divulgare la musica delle band, emergenti e non, nell'ottica di farle accedere a questo meraviglioso, intrigante, complicato, frustrante e creativo mondo della musica.

All'interno del palinsesto, attivo 24 ore su 24 ore, si trovano gruppi più o meno conosciuti che fanno vari generi, che vanno dal rock, al punk, al metal, al jazz, al blues, al folk, all'hip hop e alla musica elettronica, tutti appassionati e appassionanti.

I quasi 14.000 follower, che seguono Radio Contatto, ci permettono di continuare a trasmettere musica underground perché sono parte integrante di tutto il progetto.

Questa è la pura essenza della filosofia di Radio Contatto, supportata dai vari speaker e dallo staff che animano e continuano a far vivere ogni giorno “Radio Contatto”. Ci Troviamo a Vinovo a pochi passi da Torino.

001-line-chart.svg
002-bar-chart.svg
003-handshake.svg

FOLLOWER

ABBIAMO OLTRE 20000 FOLLOWER 


CRESCITA

RADIO CONTATTO HA FAME DI MUSICA 

Il SITO DELLA RADIO

CONTA DI 66.000 CLICK IN UN ANNO

Un grazie a tutti i  ricercatori di musica nuova!

Un  Abbraccio a tutti i nostri seguaci!

Un grazie a tutti gli artisti che creano ogni giorno e credono nella musica!

 I NOSTRI PROGRAMMI


226887738634679304794288343103720294964106n
revolution
iloveradiorock

WE GOT RADIO

Basket On Air

I LOVE RADIO ROCK

STAY ON

REVOLUTION

SHARE THE STAGE

Tutti i Mercoledì alle ore 21,00

Rock, Metal e tanto altro  per un viaggio nella musica con al timone Giamma.

Tutti i Giovedì alle ore 21,30

Il Programma di Varetà di Radio Contatto con FABIO&ALE


Tutti i Martedì a partire alle ore 19,00

Basket, Hip-Hop e tanto altro con GIGI 

CRISTIANO

KABALA BOP


Lunedì ogni 15 giorni a partire dal 12 Febbraio  alle ore 21,00

Seblu vi accompagnerà con aneddoti poesie degli anni della contestazione condite con musica indipendente.

VIDEO MUSICALI

HIP-HOP

ROCK

CANTAUTORI

POP

ELETTRONICA

FOLK

NEWS

03/02/2017, 15:48

macram, albertomolon, musica, nuoveuscite



ALBERTO-MOLON


 Primo estratto dall’omonimo disco in uscita il 24 febbraio con la produzione di Martino Cuman dei Non Voglio Che Clara. Una canzone che racconta una (mancata) storia (d’amore) capitata a tutti almeno una volta nella vita.



ALBERTO MOLON

"Hanno ragione tutti"

Primo estratto dall’omonimo disco in uscita il 24 febbraio con la produzione di Martino Cuman dei Non Voglio Che Clara. Una canzone che racconta una (mancata) storia (d’amore) capitata a tutti almeno una volta nella vita.

"Hanno ragione tutti" è il primo singolo dal nuovo lavoro di Alberto Molon, cantautore veneto giunto alla terza pubblicazione dal 2013 ad oggi. Il disco, in uscita il prossimo 24 febbraio con titolo omonimo, è stato prodotto da Martino Cuman (Non Voglio Che Clara).

"Lo spunto per scrivere questo brano - racconta Alberto - è stato l’ascolto di vecchie canzoni del primo Vasco Rossi, con quella capacità che in Italia lui e pochi altri hanno di interloquire con chi ha davanti e di farlo immedesimare nella vicenda narrata. ’Hanno ragione tutti’ è una sorta di dialogo tra protagonista ed ascoltatore, che narra, peraltro, la tipica storia di un ragazzo che corteggia una ragazza, che sembra gradire e provare interesse, salvo poi smentire tutto e dichiararsi del tutto disinteressata, incolpando il ’lui’ di turno di essersi illuso da solo. Nel ritornello invece si prende atto che tutti possono trovare giustificazioni al proprio agire, basta volerlo, purché non vengano meno l’onestà e la moralità". 

"Hanno ragione tutti" raccoglie undici canzoni di songwriting pop-rock apparentemente classico, fra brani ironici, altri più interiori e sentiti, altri ancora capaci di delineare con poche parole delle situazioni che tutti abbiamo vissuto almeno una volta nella vita.
Tuttavia, a completare questa classicità di scrittura, c’è in "Hanno ragione tutti" un proposito preciso che lo rende un disco abbastanza raro nel panorama pop italiano contemporaneo, lontano sia dall’indie-pop che va per la maggiore sia dalle brutture delle produzioni mainstream odierne.

Non è la prima volta infatti che Alberto Molon lavora con Martino Cuman (è già accaduto con i due lavori precedenti) ma è qui che quest’ultimo è intervenuto sui brani a livello di produzione e arrangiamento in un modo così determinante che Alberto ha deciso di cofirmare le tracce, testimoniando un dialogo musicale risultato quantomai proficuo.
Molon è un cantautore che ama il primo Vasco Rossi e in generale le cose migliori del pop italiano degli anni ’80. A ciò unisce la sua passione per gli U2 (vedi l’ironica traccia di apertura "Volevo essere The Edge"), per i Beatles e per David Bowie, effervescenze di uno spirito blues-soul che talvolta fa capolino qua e là. Ma la sua scrittura ha anche la stessa indole dei migliori cantautori pop mainstream degli ultimi anni, gente come Mario Venuti o Max Gazzè, da cui Alberto riprende non un’influenza diretta ma una visione del pop nobilitata, che non tralascia mai di essere leggera e immediata.

Su queste fattezze Martino Cuman ha innestato arrangiamenti che arricchiscono le parti musicali dei brani, ampliandone le tonalità e i colori ed inserendo passaggi di suono sorprendenti, fra riff chitarristici raffinati, synth crepuscolari e innesti di groove vitaminico. Dettagli che comunque rimangono sempre un passo indietro rispetto alle canzoni, ampliandone semmai la capacità comunicativa.

Dietro l’aria a volte scanzonata a volte seria (ma mai seriosa) di Alberto Molon, c’è il disco di un cantautore dall’ottima penna. Capace di episodi beffardi (la title-track, anche primo singolo), ma anche di ballate emotive sull’assenza ("Dove sei") e sulla necessità delle sconfitte ("Meglio un taglio che niente"). Fino alla straordinaria visione ancestrale di "E forse", radicalmente all’opposto dei toni da commedia all’italiana di "La storia di un film", ispirata dal latin-lover Gigi Rizzi.
Tutte sfaccettature della natura multiforme di Alberto Molon e del suo disco capace al contempo di fare sorridere e luccicare gli occhi. Riuscendo in quella prima, necessaria funzione che ogni disco pop dovrebbe avere: parlare a tutti e di tutti, tenendo una piacevole compagnia.

Contatti
Macramè - Trame comunicative
info@macrameufficiostampa.it



1

ALBERTO MOLON

03/02/2017, 15:48

ALBERTO-MOLON

Primo estratto dall’omonimo disco in uscita il 24 febbraio con la produzione di Martino Cuman dei Non Voglio Che Clara. Una canzone che racconta una (mancata) storia (d’amore) capitata a tutti almeno una volta nella vita.

Media Partner

piccolo-teatro-comico-torino
birra-ceca-pub-82-rivoli
vinovo-run-corsa

CONTATTI

MAIL PER BRANI E PROGETTI

musicaradiocontatto@gmail.com

Radio Contatto - Web Radio Torino - Vinovo

Create a website